Etruscon for dummies

E così avete sentito parlare di questa EtrusCon, ma non sapete di preciso di cosa si tratti né come fare per parteciparvi…

Nessun problema! Tre anni fa, ero nella vostra stessa situazione e, quindi, vi capisco perfettamente. Lasciate che vi dia qualche coordinata e qualche consiglio che potrebbe esservi di aiuto per decidere se partecipare a EtrusCon e per organizzarvi a puntino.

Che cos’è EtrusCon?

EtrusCon è una convention dedicata al gioco, che si tiene due volte l’anno a Montecatini Terme, in provincia di Pistoia.

Alcune chiarificazioni.

“Convention” che?

Convention è semplicemente un nome altisonante per indicare un raduno di giocatori provenienti da varie parti d’Italia (e non solo d’Italia, se proprio vogliamo dircela tutta). Viene usato non per un vano attaccamento alle parole inglesi, ma perché questo tipo di raduno è nato nel mondo ludico anglosassone.

Quali giochi?

Per tradizione, a EtrusCon si giocano un sacco di giochi indipendenti, siano essi americani, inglesi, italiani, nordici (cioè nordeuropei) ecc.

Molti di questi giochi sono giochi di ruolo “carta e penna”, che si giocano con dadi, segnalini, carte ecc. attorno a un tavolo. Molti, ma non tutti: abbiamo visto anche parecchi giochi di ruolo dal vivo, soprattutto quelli di scuola nordica, o “jeepform”, che non richiedono né l’utilizzo di costumi né di grandi spazi. Negli ultimi anni è aumentato sempre di più il comparto dedicato ai giochi da tavolo e ai giochi di carte (non collezionabili).

In poche parole: non fatevi problemi, fino a che si tratta di giochi, non infrangete la legge e trovate delle altre persone interessate a provarli, potete venire a EtrusCon e sperare di giocarli.

Due volte l’anno?

EtrusCon ha due edizioni: una estiva e una invernale.

Di solito, l’edizione estiva dura tre giorni (venerdì, sabato e domenica) e si tiene indicativamente tra l’ultima decade di luglio e la prima decade di agosto. L’edizione invernale, invece, si tiene indicativamente nelle prime due settimane di marzo, e anch’essa dura tre giorni (venerdì, sabato e domenica).

L’ultima edizione estiva è durata i soliti tre giorni canonici, ma chi voleva poteva trattenersi per tutta la settimana e quindi anticipare la convention anche ai quattro giorni precedenti. Molti hanno scelto di venire anche solo uno o due giorni prima, per avere più tempo a disposizione per giocare e incontrare i propri amici. Ovviamente questa è una scelta del tutto opzionale ed è possibile partecipare a EtrusCon anche solo di passaggio o per il tempo necessario a completare un solo slot di gioco (vedi sotto).

Ok, ma quand’è la prossima?

Alla fine di ogni edizione estiva, vengono annunciate le possibili date della prossima edizione invernale. Allo stesso modo, alla fine di ogni edizione invernale, vengono annunciate le date della prossima edizione estiva.

Potete sapere in qualsiasi momento quando si terrà la prossima EtrusCon, sia essa estiva o invernale, andando al seguente indirizzo: www.etruscon.it/news

Come mi iscrivo?

Se hai deciso di partecipare e sai in quali giorni potrai esserci, non devi far altro che inviare un’e-mail all’indirizzo etruscon.giocaconnoi@gmail.com

Se ti è più comodo, puoi anche contattare Simone Ferrari, l’organizzatore, sui vari social network o sui forum sui quali è presente:

Quanto mi costerà?

I prezzi sono costantemente aggiornati, di edizione in edizione e, nel corso degli anni, sono rimasti quasi immutati. Potete monitorarli costantemente andando al seguente indirizzo: www.etruscon.it/prezzi

Noterete sùbito che le opzioni tra cui scegliere saranno principalmente se dormire in camera tripla, doppia o singola. I prezzi indicati sono sempre a testa e mai a camera. L’open bar è una cosa molto figa.

Quei costi comprendono pernottamenti, colazioni, pranzi, cene e open bar. Insomma, al di là di quella quota non si spende nient’altro, salvo i soldi del viaggio per raggiungere Montecatini Terme.

Come ci arrivo?

EtrusCon si svolge presso l’Hotel Royal Palace (viale Bicchierai, 113).

Io di solito ci vado in treno oppure in macchina (prendo un passaggio da qualcuno che conosco o mi organizzo sui forum o sui social network).

Per Montecatini Terme passa anche l’autostrada A11 (Firenze-Pisa). Potete uscire comodamente al casello Montecatini Terme.

Se venite in treno, occhio che Montecatini Terme ha due stazioni: Montecatini Centro e Montecatini Terme (quest’ultima è riconoscibilissima per la caratteristica architettura fascista). Se venite da Lucca, il treno si fermerà prima a Montecatini Centro e poi a Montecatini Terme. Se venite da Pistoia, il treno si fermerà prima a Montecatini Terme e poi a Montecatini Centro.

Le due stazioni sono distanti pressapoco 10 minuti a pedi, meno di 1 km, dall’albergo dove si tiene la convention (potete trovarlo su Google Maps al seguente link: goo.gl/maps/JFHWe). Io trovo leggermente più comodo scendere a Montecatini Centro ma, davvero, è quasi uguale.

State attenti che trascinare valigie pesanti, anche se per meno di 1 km, è abbastanza scomodo. Non perché la strada sia tanta, ma perché purtroppo il percorso è disseminato di barriere architettoniche (dato da considerare anche in caso di partecipanti disabili).

Per quel poco che ne capisco, invece, l’ingresso e la fruizione dell’hotel per le persone che non possono deambulare è piuttosto agevole.

Sono arrivato. Adesso cosa faccio?

Vai alla reception, di’ chi sei e lascia giù i documenti (te li ridaranno appena dopo averti registrato come ospite: è obbligatorio per legge). Considera che, se sei in doppia o in tripla, è comodo che tu sappia con chi condividi la camera e che lo comunichi alla reception, così ti sanno dire sùbito se sei il primo o se i tuoi compagni di stanza sono già arrivati.

Sùbito dopo, ti daranno la chiave della tua camera. Questo è un buon momento per andare a mettere giù i bagagli e, se sei tra i primi, anche per farti una doccia, perché il viaggio ti avrà sicuramente ridotto a uno straccio.

Se conosci già gli altri partecipanti, quasi sicuramente scatterà il momento saluti, baci e abbracci. Se sei nuovo, non farti troppi problemi: tutti i partecipanti che conosco io sono delle persone che stanno nella parte alta dello spettro della cordialità e saranno molto felici di fare la tua conoscenza. Vedrai che, anche se sei venuto da completo sconosciuto, tornerai a casa arricchito di parecchie simpatie e conoscenze nuove.

I pasti

La convention inizia di venerdì pomeriggio-sera e finisce di domenica pomeriggio-sera, il che significa che i pasti, in ordine, saranno:

  • cena del venerdì;
  • colazione del sabato;
  • pranzo del sabato;
  • cena del sabato;
  • colazione della domenica;
  • pranzo della domenica.

Ricordatevi sempre di segnalare, quando vi iscrivete, allergie o intolleranze alimentari (o semplicemente le cose che non mangiate da quando avete cinque anni perché vi fanno schifo e basta).

Per cenare e pranzare sarà necessario interrompere lo slot diurno e notturno a metà (vedi sotto). Per facilitare l’organizzazione, oltre che per educazione, è cosa buona e giusta rispettare gli orari dei pasti.

Generalmente parlando, la colazione è servita dalle 7:30 alle 9:30. Se farete tardi (succederà quasi tutti i giorni, se andrete costantemente a letto alle 5:00, come faccio sempre io), non temete: lasciano sempre delle brioches a buffet per i ritardatari e potrete prendere cappuccino e caffè all’open bar.

Sempre generalmente parlando, i pranzi iniziano alle 12:30 e le cene iniziano alle 20:00. I pasti principali durano un’oretta circa, nella quale, oltre a mangiare, si parla e si socializza. L’organizzazione vorrebbe che tenessimo sempre gli stessi posti, ma di fatto questo non succede mai. Nelle ultime edizioni stiamo cercando di capire come fare a conciliare le necessità di socializzazione dei partecipanti con le necessità della gestione. Infatti, la richiesta di tenere gli stessi posti non è campata per aria: favorisce il fatto che le ordinazioni arrivino alle persone giuste.

Infatti, dovete sapere che funziona così: il primo pasto (la cena del venerdì) ha un menù fisso per tutti. In quell’occasione, per ogni tavolo circoleranno dei foglietti in cui potrete segnare la preferenza per primi e secondi per il pranzo del giorno seguente. Lo stesso avverrà durante il pranzo per la cena, e così via, per tutti e tre i giorni. Forse questa cosa cambierà nelle prossime edizioni, proprio perché si sta cercando di mediare per facilitare il lavoro e la permanenza di tutti.

Gli slot

Potete venire a EtrusCon senza esservi organizzati né niente. Potete venire a zonzo e sperare di trovare la gente giusta e i giochi giusti, e sperare che ci siano dei posti per far giocare anche voi. Conosco diverse persone che si organizzano lì al volo, oppure che passano solo metà convention a giocare e (specie d’estate) il resto del tempo in piscina (sì, c’è una cazzo di piscina!) o a parlare con gli altri ospiti.

Potete farlo anche voi, anzi, se volete, fatelo. Tuttavia, se siete alle prime armi, probabilmente volete venire per provare giochi nuovi, e allora vi consiglio fortemente di non venire a zonzo, ma di iscrivervi agli slot tramite il LapoCon Organizer: con.lapo.it/#!/conventions

Potete autenticarvi al servizio tramite OpenID e i principali servizi online: Google, Yahoo, Facebook, Twitter ecc. Attualmente le iscrizioni tramite gli account Google sembrano avere qualche problema, ma credo e spero che verranno risolti a breve.

Accedete e controllate quali slot sono stati inseriti, quali vi interessano, iscrivetevi o inseritene di vostri. Io lo trovo uno strumento molto utile e intuitivo.

Ripeto: vi consiglio fortemente di iscrivervi agli eventi prima dell’inizio della convention, soprattutto se siete dei nuovi partecipanti. Arrivate già con le idee chiare su cosa giocherete e lanciatevi a provare cose nuove. Questo è il mio consiglio personale.

A EtrusCon ci sono in tutto quattro slot, che durano circa sei ore l’uno:

  • venerdì slot notturno (17:30-);
  • sabato slot diurno (10:30-17:30);
  • sabato slot notturno (17:30-);
  • domenica slot diurno (10:30-17:30).

Notate che gli slot notturni, se volete, possono durare a oltranza nella notte (di solito ci si aspetta che durino almeno fino alla mezzanotte). Potete mettervi d’accordo per far terminare uno slot prima o dopo, per farlo durare di più o di meno, per portare due o più giochi in un unico slot ecc., ma assicuratevi di parlarne con tutti i vostri compagni di gioco e di essere d’accordo. Non datelo per scontato: eviterete fastidiose sorprese a voi e agli altri.

È considerata cattiva educazione arrivare in ritardo o, molto peggio, non presentarsi gli slot per i quali vi siete prenotati. Se vedete che fate fatica a rispettare gli orari, avvisate per tempo i vostri compagni di gioco.

Un’altra cosa importante. EtrusCon è una convention nella quale gli slot sono autoorganizzati. Cosa vuol dire? Be’, vuol dire che una volta organizzati gli slot sul LapoCon, non ci sarà nessuno a venirvi a prendere e a dirvi quando dovete giocare, con chi e dove. Dovete cercare voi i vostri compagni di gioco e scegliere uno spazio consono, tra quelli messi a disposizione dall’organizzazione (e c’è davvero l’imbarazzo della scelta).

Se siete nuovi, un buon metodo per trovare i propri compagni di slot è chiedere agli altri partecipanti. Nella peggiore delle ipotesi farete altre conoscenze e vi ambienterete ancora di più, nella migliore delle ipotesi troverete immediatamente i vostri compagni di slot.

Un’ultima cosa: il primo slot, quello notturno del venerdì, tende a durare di meno, perché la gente arriva dal viaggio (talvolta in ritardo, per cause di forza maggiore) e tutti sono molto impegnati a salutarsi o a fare la conoscenza dei nuovi arrivati. Allo stesso modo, l’ultimo slot, quello diurno della domenica, tende a durare di meno, perché la gente se ne va: alcuni devono partire prima e, mentre starete giocando, verrete spesso interrotti dai vari saluti di commiato. Pertanto, siete avvisati: cercate di non mettere giochi lunghi e/o impegnativi in questi slot, altrimenti la vostra esperienza potrebbe venirne sensibilmente peggiorata.

Il LapoCon

Il LapoCon è il portale online che si utilizza per organizzare gli slot di EtrusCon.

Potete registrarvi al LapoCon con l’account di diversi servizi online (come OpenID, Google, Yahoo, MyOpenID, Facebook, Twitter, WordPress ecc.).

Registrazione

Una volta andati al link, vedrete nella home un elenco di varie convention passate e di quella attuale.

  1. Prima di selezionare l’attuale edizione di EtrusCon, andate sul link “Devi autenticarti” in alto a destra.
  2. Selezionate l’account col quale autenticarvi (per es. Facebook).
  3. Nella schermata che segue, inserite il vostro nome e cognome e il soprannome col quale volete essere visualizzati nel LapoCon.
  4. Cliccate sul pulsante “Update” in basso.

Notate che il sistema potrebbe disconnettervi se lasciate la pagina del LapoCon. Nel caso torniate sul LapoCon e siate disconnessi, eseguite semplicemente l’autenticazione, come se fosse la prima volta, solo questa volta che troverete già i vostri dati compilati e non avrete bisogno di reinserirli o di aggiornarli.

Iscriversi a un evento

Andate sul link “Convention”, in alto al centro, e selezionate l’attuale edizione di EtrusCon. Comparirà una lista di eventi sulla sinistra e, in prossimità di ciascun evento, sulla destra, sarà riportato in grigio lo slot o gli slot durante i quali si terrà quell’evento.

Semplicemente, selezionate la riga dell’evento che vi interessa, leggete attentamente la descrizione e, se decidete di iscrivervi, cliccate sul pulsante “Iscriviti!” in basso a sinistra, nella finestra dell’evento.

Sia che vi siate iscritti sia che non vi siate iscritti, potrete chiudere la finestra e tornare all’elenco degli eventi semplicemente cliccando sul pulsante “Chiudi” nella finestra di un qualsiasi evento.

Notate che gli slot orari degli eventi ai quali vi siete iscritti compariranno in colore verde e non più in grigio. Gli eventi che cadono totalmente o parzialmente in concomitanza con gli eventi ai quali siete già iscritti, invece, compariranno in colore rosso.

Creare un nuovo evento

Se volete creare un evento vostro, cliccate sul pulsante “Nuovo evento” in basso nella schermata degli eventi, dopo la fine dell’elenco di tutti gli eventi attualmente disponibili.

Comparirà una finestra con vari campi da compilare:

  1. Mettete un titolo al vostro evento. È buona cosa cominciare dal titolo del gioco ed eventualmente aggiungere qualche altra parola chiarificatrice (soprattutto se vedete che esistono già uno o più eventi riguardanti lo stesso gioco; chi verrà dopo di voi si premurerà di evitare doppioni nel titolo nel caso lui volesse proporre lo stesso gioco).
  2. Compilate una breve descrizione per il vostro evento. Spiegate brevemente di cosa si tratta e come intendete organizzare lo slot. Potete usare la formattazione HTML di base, ma dovrete scrivere i tag manualmente.
  3. Cliccate su uno o più slot di orario. Cliccate su uno solo, se il vostro evento si svolgerà in un solo slot; cliccate su due o più slot, anche non contigui, se il vostro evento sarà spezzato su più slot.
  4. Inserite un numero minimo e un numero massimo di iscritti. Il mio consiglio è quello di contare anche voi stessi nel numero di iscritti (sia che il gioco preveda un GM sia che non lo preveda) e di iscrivervi al vostro stesso evento non appena creato. Vi consiglio anche di evitare slot con più di 4-5 iscritti massimi. 6 non li augurerei a nessuno.
  5. Cliccate sul pulsante “Salva”.

Ora il vostro evento è pronto per partire e lo vedrete nell’elenco degli eventi in ordine temporale per slot e alfabetico all’interno dello stesso slot. Cliccate sul nome del vostro evento per controllare che sia tutto ok, iscrivetevici e, se desiderate, copiate l’indirizzo dalla barra degli indirizzi. Potrete condividere questo indirizzo con chi volete per pubblicizzare il vostro evento agli amici, sui forum e sui social network.

E con questa indicazione finisce anche la mia breve guida all’utilizzo del LapoCon.